I consigli del tuo farmacista

Come combattere la fragilità capillare durante il periodo estivo

Ne soffrono soprattutto le donne, in particolar modo d’estate quando il caldo, facendo perdere di tono ed elasticità alle vene, favorisce il ristagno di sangue nei capillari.
Stiamo parlando della cosiddetta fragilità capillare che si manifesta sotto forma di ecchimosi, petecchie ed ematomi su viso e gambe (ma non solo).

Una dieta equilibrata e un corretto comportamento possono contrastare questo problema, ma in tuo aiuto possono arrivare anche integratori specifici così come prodotti fitoterapici e farmacologici.

Particolarmente suggeriti sono i prodotti alimentari e dietetici a base di frutti di bosco (lampone, mirtillo, mora, ribes e uva spina), ciliege, prugne viola e vitamina C, a cui vengono spesso aggiunti - per i loro effetti antiossidanti - succo d'uva e di agrumi, tè verde e simili.

A livello farmacologico sono invece indicati l’acido ascorbico (vitamina C), l’escina (ricavata dai semi dell’ippocastano) e i bioflavonoidi (come la rutina o rutoside e l'esperidina).

Polline e vite rossa sono invece alla base dei prodotti fitoterapici che aiutano a rinforzare i capillari per evitare l’insorgere di macchie ed ematomi.

Ti aspettiamo in Farmacia per capire insieme qual è il prodotto migliore per le tue esigenze in termini di fragilità capillare e insufficienza venosa.